Translate

lunedì 12 marzo 2012

Capitan Nova... il MANGA!!!



Come annunciai mesi fa (QUI), un mangaka giapponese ha contattato la nostra Emmetre Edizioni per proporsi come collaboratore a qualcuna delle mie serie.

Pensandoci e ripensandoci, capii che mi si era appena presentata l'occasione giusta per lavorare ad una versione "MANGA" del mio principale personaggio di successo... il già famoso supereroe italiano Capitan Nova.

Si stava quindi concretizzando il mio sogno di lavorare alla realizzazione di un vero manga, non uno "spaghetti manga", ma un vero e proprio "fumetto giapponese" sul mio supereroe di punta!

Tuttavia, scartai quasi subito l'idea di una storia che raccontasse una trasferta in Giappone del nostro Capitano (storia che a dire il vero è già nella mia testa da diverso tempo) e inziai a concepire qualcosa di completamnete nuovo!

Come è stato fatto con il "Japanese Spiderman", nella mia testa iniziava ad affiorare questo mio supereroe tutto giapponese, ma sentivo che comunque non potevo limitarmi a raccontare le gesta di una versione in "calzamaglia" (nonostante fosse "alternativa" e giapponese) del nostro Capitano... no, dovevo capire cosa significasse davvero il concetto di "supereroe made in Japan"!

Già, perchè i supereroi giapponesi non sono come lui...


... o lui...



... piuttosto, sono più simili a questi...

... Megaloman...


... Ultraman...



... Koseidon...

... Hurricane Polimar...


... o a Kamen Rider, tanto per intenderci!


In giappone il genere è definito "Tokusatsu" e nella mia mente amo differenziarlo dal genere Kaju Eiga (di cui già mi "occupo") anche se i 2 vanno a braccetto.

Mi sono ritrovato quindi di fronte alla necessità e alla voglia di sperimentare qualcosa di completamente nuovo, e visto che mi sono ritrovato con la possibilità (più unica che rara) di lavorare ad un vero manga su un mio personaggio, sceneggiato dal sottoscritto e, per giunta, disegnato in Giappone da un vero mangaka, ho pensato di dare fondo a tutte le ultime soddisfazioni che volevo togliermi in ambito "japan style"!

Quindi, ho preso un po' di questo...




... un po' di questo...




... un po' di questo...




... e anche un po' di questo...



... e poi ho shakerato il tutto ottenendo un cocktail "italian/japanese" dal gusto tipicamente manga!...

... E niente ha fascino quanto un manga!

A questo punto dovrei rivelarvi il nome del disegnatore, che a mio avviso è un mostro di bravura (pensate che si fa le animazioni alla "Ghost in the Shell" da sè!) ed è pure veloce, ma preferisco tenere la cosa TOP SECRET, per il momento!^^

Mi pare il minimo, però, darvi qualche assaggio delle prime tavole (perchè non vi bastava la piccola immagine in apertura, vero?^^)...
... quindi, ecco a voi, le prime tavole tratte dal...

"Capitan Nova Manga"!!!

In questa potete ammirare alcuni dei "cattivi" impegnati con il nostro protagonista...


... LUI!


Che poi è anche LUI!

Vi ricorda qualcuno?^^

Lo so, questa della collaborazione tra un mangaka giapponese
su una storia scritta da un fumettista italiano (esplosivo, per giunta!)
e ambientata in Giappone è una strafigata senza precedenti...
ma noi della Emmetre Edizioni non siamo nuovi alle novità senza precedenti, no?^^

Prima di concludere (ma tranquilli che seguiranno altre info sul progetto nei prossimi mesi) vi dico solo che questo fumetto ha contribuito a bruciarmi gli ultimi neuroni che avevo in circolo, visto che è pensato per essere un vero e proprio manga ho dovuto sceneggiarlo secondo la lettura "alla giapponese", cioè al contrario!

No, in verità è più facile di quel che pensavo... merito anche del disegnatore, che capisce al volo i miei storyboard accompagnati alle mie sceneggiature tradotte in inglese da Chiara.

Ah, qui di seguito vi posto anche alcuni degli studi realizzati dal sottoscritto quando ho pensato a questa versione di Capitan Nova "non in calzamaglia", ma rivisitato in chiave "Tokusatsu".



Per ora basta, vi ho detto già troppo su questo fantastico progetto e preferisco farvi rosolare ancora un po' nella vostra curiosità, prima di rivelarvi tutto il resto!

Piuttosto, magari potrei essere in vena di rilasciare qualche altra info durante i giorni di Cartoomics... quindi, sappiate che mi trovate in fiera nei giorni di venerdì, sabato e domenica allo stand "Emmetre Edizioni - C 71".

Per l'occasione anche una simpatica novità... in anteprima mondiale a Cartoomics troverete infatti in vendita (e in regalo con l'acquisto di Romabot Centurion volume 1)...
... i fantastici magnetini di Romabot Centurion!!!!


 Potrete attaccarli dove vi pare... beh, non proprio dove vi pare, ma...

... sul frigo sì, ad esempio...


 ... o sui porta CD e DVD da muro in metallo...


 ... sulla testata del forno (sempre in metallo)...


 ... su una lampada...



... sui fumetti (seee!^^)


 ... su un'altra lampada...


... e, se siete particolarmente attraenti come il sottoscritto,
cioè se siete in possesso di quel "fascino magnetico",
potrete anche attaccarveli in fronte!



Ora sì che potete gridare... AGGANCIO MAGNETICOOOO!!!

Alla prossima, ci vediamo a Cartoomics con i magnetini e con i dietro le quinte del progetto CAPITAN NOVA MANGA... il primo vero manga metà italiano e metà GIAPPONESE!^^

Collericamente vostro, Fumettista Esplosivo!!!

38 commenti:

  1. Da super schiumo!!! Ma CapitaNovanger guiderà il suo Novabot?
    Vojo la calamita!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Avrai la tua calamita... anzi, il "magnetino"!^^

      Elimina
  2. Comprerò di sicuro il 'Novamanga': sarà sicuramente un gioiello e varrà i soldi della spesa.
    Riguardo al Centurione, com'è andata a Roma?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A Roma è andata bene, farò un mega reportage anche con Cartoomics... dopo Cartoomics, ovviamente!^^

      Elimina
  3. Scusa ma come lo chiamerai..."CAPITAN NAGASAKI"?...se non ho capito male, non è in trasferta, ma si svolge nel sol levante...Penso che ad una iniziativa del genere deve essere accompagnata da una campagna di visualizzazione non indifferente...non solo tramite il web...comunque anche tu lavori con la pubblicità, perciò saprai il da farsi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il protagonista è sempre chiamato "CAPITAN NOVA" ma, anzichè "nascere" in Italia, è nato in Giappone.

      Naturalmente, il protagonista è comunque un altro, trattandosi di uno studente (teppista per giunta) giapponese!

      Ci stiamo muovendo per promuoverlo, anche se è difficile stare dietro a tutto e promuovere tutto come meriterebbe... va ricordato, infatti, che i progetti a cui stiamo lavorando sono molti.

      Aspettati grandi novità... sempre che al sottoscritto non venga un colpo prima del previsto!

      Elimina
  4. Certo che siete strani voi delle edizioni EmmeTre. Aprite questi varchi spazio-temporali e ci finite dentro per uscirne con strane e bizzarre alchimie. Gente che disegna dal giappone, Capitan Nova che non è lui però è lui. Son proprio curioso, su questo progetto. E quindi, per ora, ti auguro buonissimo lavoro :)

    P.S.: Abbiamo in libreria gli stessi numeri di XL da un lato, la stessa statuina di Tex e lo stesso volume monografico dedicato a Mucha. Però non ti perdono mica la collezione intera di Brad Barron, eh.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. AHAHAHAHAH!!!

      Ma lo sai che quando ho postato la foto stavo per giustificarmi per la presenza di Brad Barron?!!

      Brad Barron di fondo era un'idea simpatica, ma le storie facevano venire sonno... per davvero!

      Lo feci leggere a mio fratello e il suo commento fu:
      "ma perchè ripete sempre "LA MALORA"? Sembra un deficente!".

      Vai a spiegargli che quella è una prerogativa degli eroi della Sergio Bonelli Editore!

      Comunque, nessuna strana alchimia, solo una rivisitazione del Capitano in versione nipponica... un po' come hanno fatto con Spiderman e Witchblade, hai presente?

      La cosa forte è trattare direttamente con un artista giapponese... è meno "strano" di quanto mi sarei aspettato... per strano intendo per via delle differenze culturali etc...

      Poi, c'è da dire che la cosa davvero forte è iniziare a pensare secondo la concezione della "narrazione manga"... come ad esempio gli stacchi tra una situazione e l'altra, da pagina a pagina, con la prima vignetta che inquadra un elemento dell'ambiente... come ad esempio il lampione del casello nella prima vignetta della prima tavola postata.

      Elimina
  5. Bravissimo questo disegnatore! Voglio proprio vedere cosa uscirà fuori dal vostro duetto e sicome non me lo faccio ripetere due volte mi troverai a cartoomics in cerca di news sul progetto :-D xo non è un vero e proprio manga finché le prime pagine della storia non vengono fatte a colori! :-P

    RispondiElimina
  6. Bravissimo questo disegnatore! Voglio proprio vedere cosa uscirà fuori dal vostro duetto e sicome non me lo faccio ripetere due volte mi troverai a cartoomics in cerca di news sul progetto :-D xo non è un vero e proprio manga finché le prime pagine della storia non vengono fatte a colori! :-P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La doppia tavola a colori è appunto una delle prime tavole fatte a colori!^^

      Elimina
  7. Sappi che oggi ho acceso il PC vincendo lo scazzo totale solo grazie a questa notizia. Massimo sostegno! A proposito, ma c'è Yamata No Orochi !?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "A proposito, ma c'è Yamata No Orochi !?"

      Non ti sfugge niente a te!

      BRAVO!

      Elimina
    2. Su Orochi non mi ci freghi XDDDDD

      Elimina
    3. ^^

      A proposito, GRAZIE!^^

      http://199xhokutonoken.wordpress.com/2012/03/13/capitan-nova-il-manga/#comment-192

      Elimina
  8. viste in anteprima ma senza la retinatura... adesso se possibile sono ancora più... MANGA!!! ancora ad oggi il fascino che mi provoca questo tipo di fumetto è rimasto invariato! c'è poco da fare, mi emoziona!!
    MA! E QUELLA FIGATA DELLA COVER CHI L'HA FATTA????
    mi tappezzo la casa di magneti romabot.

    RispondiElimina
  9. Sono senza parole!
    Il livello di figaggine è schizzato subito fuori scala! @__@
    Complimenti!!! Come al solito non vedo l'ora di leggere il risultato!!! ^__^

    PS = Con questi esperimenti (riusciti) tu entrerai nella storia del fumetto italiano, te ne rendi conto, vero? ^__^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E come? Non ho neppure una sporca pagina di wiki che parla di me!^^

      Dubito che qualcuno si ricorderà di me... ma forse rimarrò nel cuore di qualche fan!^^

      Elimina
    2. "Non ho neppure una sporca pagina di wiki che parla di me!"

      A questo c'è rimedio... ^__^

      Elimina
    3. In ogni caso rimarrai un freak^^!

      Elimina
  10. Che figata. Complimenti. Sembra bellissimo e da ora Lord Kalidon ti seguirà.
    Non vedo l'ora che esca!
    Lord.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fabrizio grazie ancora per la tua gentilezza e disponibilità! Sono veramente contento di averti conosciuto di persona!
      Lord.

      Elimina
  11. Ciao! Ascolta non sarò presente alla Cartoomics,ti invierò tutto per E-mail! Ci sentiamo!

    RispondiElimina
  12. @fumettista esplosivo

    http://www.comicsblog.it/post/15635/capitan-nova-il-supereroe-nelle-mani-di-un-mangaka

    Hanno pubblicato un'articolo sul tuo Capitan Nova!!!

    RispondiElimina
  13. Non vedo l'ora di vedere Capitan Nova mettersi in pose come nello stile di Ultraman!

    RispondiElimina
  14. Grandissimo...sarà una figata e sarà ancora più una figata se andiamo tutti in Giappone!!! ;) complimentissimi!!!
    By Daniele
    :)

    RispondiElimina
  15. Ma lo pubblicherai anche in Giappone? Ho fatto una domanda stupida? xD

    RispondiElimina
  16. ciao fabizio volevo chiederti a cartoomics 2013 ci sarete?

    RispondiElimina

Lasciate il vostro commento esplosivo!!!